Progetto

"Generazioni allo specchio"

DSC_1122.jpg

Foto di Andrea Grande

Il progetto “Generazioni allo specchio” è in fase di raccolta fondi e mira a creare una comunità teatrale che coinvolga fasce svantaggiate della popolazione insieme con gli abitanti della città di Montichiari, delle città limitrofe e della provincia di Brescia.
L’idea progettuale prevede una serie di azioni a distanza online (e in presenza qualora possibile) suddivise in: quattro lezioni tenute da docenti universitari, un contest di fotografia a cura dell’associazione ARTImmagine, quattro laboratori di drammaturgia a cura di due drammaturghi professionisti ed infine un laboratorio di teatro e la messa in scena di quattro atti unici, entrambi a cura di Sineddoche Teatro.
La tematica alla base di questo progetto riguarda il rapporto intergenerazionale e di come le differenti generazioni vedono e si relazionano nello specifico con quattro questioni: (guerra) “La guerra prima la guerra poi”; (figura femminile) “Che fine hanno fatto le lotte femministe?”; (social) “Connessi ma non connessi”; (ecologia) “Punto di non ritorno”.
L’esigenza di coinvolgere le persone in questo difficile periodo pandemico è la base dell’intero progetto. L’essere umano ha la necessità di stringere rapporti sociali. Purtroppo in molte parti del Paese il prolungato periodo di confinamento sta portando alla luce fenomeni di violenza, depressione e abbrutimento della persona. In questi mesi, non essendoci l’opportunità di creare una comunità in presenza, si mira a crearne una online, prestando particolare attenzione all’inclusività e all’ascolto delle problematiche e delle esigenze delle persone coinvolte. Il progetto mira a coinvolgere specialmente le persone a rischio di emarginazione, di poca visibilità, cure e attenzioni come anziani, disabili ma anche studenti. L’associazione Sineddoche Teatro ha già ricevuto manifestazioni di interesse da parte di RSA e centri di aggregazione per anziani del territorio, scuole, cooperative sociali . Inoltre il Comune di Montichiari ha dimostrato il proprio interesse a sostenere l’iniziativa, mettendo a disposizione le competenze del Responsabile della Comunicazione, l’Assessore alle Politiche Sociali e gli spazi della Galleria Civica.
I partecipanti verranno selezionati e suddivisi in quattro gruppi di lavoro con l’intenzione di includere persone di generazioni differenti in ciascun gruppo. L’attività mira a coinvolgere circa 50 persone selezionate presso scuole, circoli, RSA. Inoltre si attiverà anche un bando online aperto a tutta la popolazione della zona per coinvolgere altre categorie di abitanti del territorio non contattati direttamente dall’associazione.
Al termine del percorso di drammaturgia, verranno scritti quattro atti unici che saranno messi in scena da Sineddoche Teatro nel periodo di settembre. Il contest di fotografia, che sarà attivo due mesi (marzo e aprile), prevede dal 5 al 13 di giugno presso la Galleria Civica di Montichiari l’esposizione finale delle fotografie scattate dai partecipanti. Successivamente verrà creata una pagina nel sito dell’associazione dove saranno inserite le fotografie in maniera permanente, permettendo quindi anche la visione online.

 

BENEFICIARI DELL’INTERVENTO

La realizzazione del progetto vuole rispondere alle esigenze delle varie parti coinvolte, da una parte i cittadini, che durante un periodo dove i rapporti sociali sono fortemente limitati, avranno la possibilità di essere selezionati e coinvolti in attività artistiche e creative come l’ideazione di quattro atti unici, la partecipazione ad un laboratorio teatrale e ad un contest di fotografia. Il tutto in modalità sicure (on-line, in linea con le disposizioni ministeriali) e con l’impegno e il desiderio di coinvolgere differenti fasce della popolazione, concentrandosi su quelle più svantaggiate che a causa della chiusura di luoghi istituzionali di socialità non hanno più occasione di stringere relazioni sociali.dall’altra parte ci sono gli artisti coinvolti, attori, drammaturghi e registi, che così facendo potranno trovare uno spazio per la diffusione del proprio lavoro artistico. La presenza dei cittadini nel progetto vuole essere l’opportunità per realizzare una comunità che attraverso il dispositivo teatro possa dare spazio allo scambio intergenerazionale di idee, esperienze e sensibilità diverse. Alla base di queste attività c’è il desiderio di incontrare altre persone ed ascoltarle, ritenendo ogni storia importante e fondante di una comunità sociale.
Gli stakeholder possono essere divisi come segue:
– Studenti liceali, pensionati, lavoratori, disabili che avranno modo di apprendere tecniche di scrittura, di recitazione e di approfondire le tematiche trattate.
– Istituzioni pubbliche e private impegnate attivamente nella promozione culturale o interessate a partecipare a tali attività nell’ottica di aumentare la loro brand awareness attraverso il marketing territoriale.
– Realtà del mondo dello spettacolo dal vivo e della cultura (associazioni, critici, scuole, università, istituti culturali).
I pubblici di riferimento individuabili sono:
– Addetti ai lavori nel settore dello spettacolo dal vivo
– Appassionati e cultori del teatro e delle arti
– Abitanti della città di Montichiari e provincia
– Studenti della città di Montichiari e provincia
– Anziani e disabili della città di Montichiari e provincia
Si sottolinea che tutte le attività laboratoriali, il contest di fotografia e lo spettacolo finale, saranno completamente gratuite per l’utenza e saranno a carico in parte di Sineddoche Teatro, in parte dei finanziatori del progetto.

Per maggiori informazioni e per contribuire alla realizzazione del progetto contattare il numero 3401874388 o scrivere a info@sineddocheteatro.com